Abbiamo iniziato nel 1994, con due bimbe piccole e una femmina di Leonberger attesa per quasi diciannove mesi in lista dei futuri aspiranti proprietari, il suo nome era  Bixia Orellana, che noi per praticità abbiamo deciso di chiamare Bimba, dato che «BIXIA» era praticamente impronunciabile per le nostre due bambine che allora erano piccole e «Bixia» usciva dalla loro bocca con un suono simile a «BISSIA», che in dialetto nostro somiglia molto a «BISSA» che significa «vipera» o «biscia»……non era il caso, quindi ok per Bimba, o meglio Bibi, come è sempre stata per noi. All’inizio eravamo lontanissimi dall’idea di diventare Allevatori, e ancora più lontani dall’idea di partecipare alle esposizioni di bellezza, poi col tempo le cose sono cambiate. Abbiamo iniziato ad andare alle esposizioni quasi per gioco all’inizio, poi con le bambine che crescevano, è diventato quasi un modo per passare un sabato e domenica diversi dal solito, poi ci è presa una vera passione e siamo arrivati a esporre i nostri cani in Italia e anche in molti paesi esteri. Le figlie oggi sono cresciute , hanno preso la loro strada nella vita,  e noi abbiamo aumentato la famiglia «canina» nel corso degli anni. La nostra è una passione che ha preso piede nel corso degli anni, una passione grande quanto l'amore per i nostri compagni di vita, per quelli che sono con noi ora e per quelli che nel corso degli anni e degli eventi, ci hanno salutato per "andare avanti", sul Ponte dell’Arcobaleno. All'interno del Parco Nazionale Delle Dolomiti, potrete trovare l'Allevamento Delle Aivane, nato dalla nostra passione per i cani iniziata nel 1994, con Bimba, la nostra prima Leonberger. Dopo tanti anni la passione è sempre la stessa. Salvo casi eccezionali, non abbiamo mai più di due cucciolate all’anno, perché per noi è fondamentale seguire personalmente mamma e cuccioli in tutte le fasi della gravidanza e anche prima, la nascita e lo svezzamento, la socializzazione dei cuccioli, senza però trascurare gli altri cani che abbiamo, gli adulti anche i “vecchietti”.
Le " Aiváne" infatti sono personaggi di fantasia delle leggende Dolomitiche, sono creature misteriose e magiche che vivono nei boschi, e sono indissolubilmente legate all'acqua: laghi, stagni, ruscelli. Non sono fate, perlomeno non sempre e non completamente...... Hanno un carattere estremamente irascibile, e possono trasformarsi molto velocemente da meravigliosa fanciulla, a brutta e vecchia strega, possono perfino diventare anche degli animali del bosco, oppure possono perfino diventare metà donna e metà serpente. Sono in ogni caso sempre molto timide, raramente assumono forma umana, ma se si accorgono di essere osservate, si mutano immediatamente in animali e spariscono in mezzo al bosco da dove sono venute. La leggenda dice che se un umano riesce a vederle anche una volta sola in forma umana, avrà fortuna e felicità per tutta la vita....
Chi siamo
Chi sono le Aiváne
Leonberger Delle Aivane
FOTO FOTO